Foto, pensieri, racconti, ricette e tant'altro...
Per un'ottima visualizzazione del blog consiglio Mozzila Firefox .
Folositi Mozzila Firefox pentru a putea vizualiza blogul in conditii optime.

mercoledì 25 febbraio 2009

Tort iepuras , rabbit cake


Azi e ziua lui Manuel, a implinit doi ani, si cu aceasta ocazie am incercat acest tort, imi placuse din start si am profitat de ocazie, Manuel a fost incantat si el cand a vazut ca poza...a devenit realitate :-))
Oggi Manuel compie 2 anni, e con l'occasione ho provato a fare questa torta, che a Manuel è piaciuta molto, soprattutto vedendo che la foto era diventata...realtà :-))






Tortul e facut dupa schema de mai jos: doua blaturi rotunde, din al doilea am decupat urechile si partea de jos.
E un tort din blat multicolor, crema chantilly cu fructe de padure, am avut fragute proaspete ;-)

Per fare questa torta ho fatto due pan di spagna, uno per la testa il resto per orecchie e la parte inferiore, come si vede più giù.
Il pan di spagna è colorato, (vedi torta arcobaleno), la crema chantilly con frutti di bosco, ho avuto le fragoline fresche :-))



Carnevale, il mio Principe Azzurro

Eccolooooooooooooo :-))








domenica 22 febbraio 2009

L'uomo più bello del mondo '09



Beh, chi segue il blog, lo sa già ;-)

sabato 21 febbraio 2009

L'amore è sempre amore

L’amore non corrisposto
E’ sempre amore
Anche se non ha “quando”
E non ha “dove”
Questo vuol dire
Che il suo spazio è immenso
E’ limpido il suo mare
Di un azzurro intenso
La barca mia
Si perde all’orizzonte
Tornerà indietro
Ormai non ha più senso
La terra ferma
Quasi si confonde
E poi scompare
Lasciandomi sognare
C’è qualche cosa di romantico
Di appassionante ed incredibile
E so che mi travolgerà
E’ come l’onda che mi riempirà
L’anima…
C’è qualche cosa di romantico
D’immateriale e incomprensibile
Che fa soffrire quando c’è
Non lo credevo più possibile
Non per me
L’amore amaro e puro
Che mi trascina fino a te
In nessun luogo, mai, però per sempre
Sento che ti amerò perdutamente
Coltiverò così la mia speranza
Il mare che si chiude in una stanza
C’è qualche cosa di romantico
D’immateriale e incomprensibile
Che mi trascina fino a te
Non lo credevo più possibile
Non per me
L’amore amaro e puro, sincero amaro e vero
Che fa soffrire quando c’è
L’amore non corrisposto è sempre amore.

Al Bano, Sanremo 2009

venerdì 20 febbraio 2009

Le creme per i dolci

Ci sono...tantissime creme per i dolci. Vorrei elencare alcune, forse le più classiche, le ricette sono prese su internet.

1. Crema pasticcera (giallozafferano)

- è tra le creme più usate in pasticceria; viene adoperata per farcire crostate, paste choux (bignè, eclair, ecc…), dolci di pasta sfoglia come cannoncini, vol-e-vent, dolci millefoglie, ma anche pan di Spagna e viene usata per preparare semifreddi, budini e moltissimi dolci al cucchiaio.

E’ una crema molto facile da preparare, il segreto è quello di aggiungere il latte tiepido alla miscela di uova, zucchero e farina a piccole dosi, a fuoco basso, mescolando continuamente.

70 gr farina 00
500 ml latte
6 tuorli
1 baccello vaniglia
180 gr zucchero

vedi tutto qui

2. Crema al burro
- è una preparazione di pasticceria usata per farcire svariate torte, come pan di spagna o torta paradiso, dolci di piccola pasticceria oppure dolci al cucchiaio, ma non è una crema da gustare da sola come dessert.

E’ una crema cruda a base di burro che volendo, può essere arricchita con vari ingredienti come vaniglia, scorza di limone grattugiata, cioccolato fuso, a seconda dell’utilizzo che se ne vuole fare; la crema al burro deve essere preparata non solo con uova, ma anche con burro freschissimo (condizione essenziale), che debitamente ammorbidit, verrà mischiato agli altri ingredienti per dare vita ad una crema sostanziosa.

Ingredienti

vedi tutto qui

3.Crema al burro al cioccolato
- è una preparazione di pasticceria che si presta, più che a essere consumata come dessert, a guarnire o farcire torte, dolci di piccola pasticceria e dolci al cucchiaio.

E’ una crema cruda che viene preparata con una base di burro ammorbidito, tuorli (che possono anche essere omessi), zucchero e cioccolato (fondente, al latte, bianco) fuso a bagnomaria e integrato successivamente nel composto.

Ingredienti

vedi tutto qui

4. Crema Chantilly

-è senz’altro una delle preferite, poiché semplice, leggera e dal gusto squisito; spesso viene mischiata ad altre creme, come quella pasticcera, per renderle più delicate e leggere.

In Italia, spesso si pensa erroneamente che la crema Chantilly sia formata dall’unione di crema pasticcera e panna montata, che invece danno vita alla “crema Diplomatica”.

La crema Diplomatica viene generalmente preparata unendo 2/3 di crema pasticcera e 1/3 di crema Chantilly, ma, se si vuole ottenere una crema di consistenza ancora più soffice, si dovranno unire crema e panna in parti uguali.

vedi tutto qui

5. Zabaione

è una delle creme più classiche e apprezzate: preparato sbattendo a lungo tuorli d’uovo e zucchero, viene arricchito generalmente con Marsala secco (ma anche con Porto, Madera, Malaga, Vin Santo, Moscato, ecc..o con liquori profumati quali, per esempio il Kirsch o il Rum), e cotto a bagnomaria fino a divenire denso e spumoso.

Viene in genere servito in coppe di vetro e accompagnato da biscotti secchi, frutta fresca o panna montata.

  • Vino
    bianco 8 cucchiai
vedi tutto qui

giovedì 19 febbraio 2009

Pesiamo senza bilancia

Ho trovato qui questo articolo che penso può essere d'aiuto:

Farina:
1 cucchiaio raso = 10 gr.
1 cucchiaino raso = 4 gr.
1 bicchiere pieno =140 gr.
1 cucchiaio colmo = 25 gr.
1 cucchiaino colmo = 10 gr.

Fecola
:
1 cucchiaio colmo = 20 gr.
1 cucchiaino colmo = 7 gr.
1 bicchiere pieno = 110 gr.

Cacao
:
1 cucchiaio colmo = 15 gr.
1 cucchiaino colmo = 7 gr:
1 cucchiaino raso = 4 gr.

Zucchero:
1 cucchiaio raso = 15 gr.
1 cucchiaino raso = 5 gr:
1 cucchiaio colmo = 25 gr.
1 cucchiaino colmo = 8 gr.

Zucchero a velo:
1 cucchiaio colmo = 15 gr.
1 cucchiaino colmo = 7 gr.

Marmellata :
1 cucchiaio colmo = 30 gr.
1 cucchiaino raso = 5 gr.

Miele:
1 cucchiaino = 7 gr.

Burro:
1 cucchiaio colmo = 15 gr.
1 cucchiaino raso = 5 gr:

Margarina:
1 cucchiaio colmo = 14 gr.

Olio:
1 cucchiaio = 8 gr.
1 cucchiaino = 5 gr.
1 bicchiere pieno = 200 gr.

Latte:
1 cucchiaio = 12 gr.
1 cucchiaino = 5 gr.

Panna:
1 cucchiaio = 12 gr.
1 cucchiaino = 5 gr.

Riso:
1 cucchiaio colmo = 18 g.
1 bicchiere pieno = 200 gr.

Pastina:
1 cucchiaio colmo = 14 gr.

Formaggio grattugiato:
1 cucchiaio colmo = 15 gr.

25 Olive sgocciolate corrispondono
a 100 gr. 100 gr.

Burro
un cubetto di 2 dita per lato =30 gr.
1 noce di Burro sono indicativamente circa 20 gr.

1 uovo intero pesa circa 50-60 gr.
1 tuorlo pesa circa 18 gr.

1 Fetta biscottata 8-10 gr.
1 Fetta di pancarrè 20 gr.
1 Biscotto 6-8 gr.
1 Grissino 5 gr.
1 Panino tipo tartina 30 gr.
1 Panino tipo rosetta 50 gr.
1 Cracker 5 gr.

1 Frutto medio (mela) 140 gr.
1 Frutto grande (mela) 240 gr.
1 Pomodoro medio 100 gr.
1 Cipolla media 50 gr.
1 Patata media 100 gr.
1 Patata grossa 140-150 gr.

1 Kg.di Piselli, sono circa 400 gr.sgusciati
1 Kg.di Spinaci, sono circa 400 gr. lessati

1 Tazzina da caffe’ = 30 gr.
1 Tazza da tea = 160 gr.
1 Tazza da caffelatte = 250 g.
1 Bicchiere di acqua o vino = 130 gr.

1 Tazza da tea generalmente corrisponde a 3 tazzine da caffe’ pari a circa 1/4 di litro
1 Scodella da minestra è circa 1/3 di litro
1 cucchiaino = 5 ml.
1 Cucchiaio da minestra equivale a 3 cucchiaini

1 tazza = 1 cup misura anglossasone

1 cup corrisponde a:
113 gr.di Cacao
140 gr.di Farina
200 gr.di Burro
150 gr.di Riso
190 gr.di Zucchero
240 ml di Liquido

lunedì 16 febbraio 2009

Pan di spagna - consigli trovati sul net

"La ricetta del pan di spagna fa parte delle preparazioni base, ed è una delle più semplici e celeri da preparare.
Nonostante questa sua semplicità, per preparare il pan di spagna sono necessari alcuni accorgimenti per far si che si possa raggiungere il risultato desiderato.
Il pan di spagna è la materia prima per la realizzazione di torte farcite con crema e molte altre preparazioni piuttosto comuni come la zuppa inglese.

Per quanto riguarda le origini del pan di spagna, si fanno risalire alla metà del 1700 quando il cuoco genovese Giobatta Cabona, inviato in Spagna al seguito del marchese ed ambasciatore Domenico Pallavicino, in occasione di un banchetto presentò una torta di incredibile leggerezza che prese il nome di Pan di Spagna per onorare la corte spagnola." (giallo zafferano)


Ho notato che sono diversi modi di fare il pan di spagna...leggendo sul net, c'è chi pesa ogni ingrediente rispettandolo a lettera, c'è chi non separa l'albume dal tuorlo e lo fa tutto insieme, e poi il modo forse più comune di separare i tuorli dall'albume e lavorarli separatamente.
Da bambina faccio più o meno lo stesso procedimento: quante uova, tanti cucchiai di farina e zucchero. Se poi metto il cacao, sostituisco la farina..
La farina che uso in Italia è la farina per le torte che contiene l'amido di frumento.
Cerco qui di presentare i vari modi, sottolineando che copio praticamente ricette che non ho provato ma soltanto letto su internet.


1.
Ingredienti:
6uova
75 gr fecola
75 gr farina
160 gr zucchero
1/4 buccia di limone grattugiato
vaniglia
2 pizzichi di sale

Per la cottura: una tortiera a pareti alte di circa 25 cm di diametro, ungere con burro e cospargere di farina.
Unite i tuorli, lo zucchero e il sale lavorandoli per 10 minuti. Aggiungete la fecola mescolata alla farina, poi la scorza grattugiata e infine gli albumi montati a neve , incorporandoli pochi per volta. Versate l’impasto nello stampo e mettetelo a metà altezza nel forno già riscaldato a 150-175 ºC. Cuocete il pan di Spagna per circa 50 minuti, per essere sicuri della buona cottura verificate che il pan di Spagna si sia leggermente abbassato dopo la massima altezza raggiunta nella cottura. Evitate di far prendere aria se non siete sicuri della riuscita della cottura altrimenti si rischia di rovinarlo.


2. (giallozafferano)
Ingredienti
5 uova
75 gr farina
75 gr fecola di patate
150 gr zucchero
1 bustina vanillina
1 pizzico di sale

Per prima cosa mettete le uova, lo zucchero ed un pizzico di sale in una terrina e, con l'aiuto di uno sbattitore a frusta, sbattete il tutto per almeno 15 minuti, sempre nello stesso senso, fino ad ottenere un composto spumoso, gonfio e di colore giallo chiaro.
A questo punto aggiungete la farina e la fecola di patate mescolate insieme (volendo la vanillina), versandole nel composto tramite un setaccio per far si che non si formino grumi.
Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo, facendo attenzione a non smontarlo.
Imburrate e infarinate per bene una teglia rotonda a cerniera del diametro di 24 cm e versate l'impasto al centro dello stampo livellandolo per bene.
Fate preriscaldare il forno a 180° e infornate il vostro pan di spagna per almeno 35-40 minuti senza mai aprire il forno nella prima mezz'ora di cottura.

Consiglio


Ricordate, prima di tutto, che una volta infornato il pan di spagna, il forno non andrà più aperto fino a cottura terminata pena lo sgonfiarsi della torta.
Per controllare la cottura del vostro pan di spagna, passati i 40 minuti, dovete bucare il centro della torta con uno stuzzicadenti: se allo stuzzicadenti resterà attaccata della pasta allora significa che il pan di spagna non è ancora cotto.

Inoltre, per non fare sgonfiare il pan di spagna, una volta cotto, lasciatelo raffreddare per 10 minuti nel forno spento.

Una volta pronto, potete tagliare il vostro pan di spagna, orizzontalmente e farcirlo con delle creme, oppure tagliarlo a quadretti e farcirlo a piacimento o mangiarlo semplice.


Curiosità

Inizialmente il pan di spagna si chiamava Pâte Génoise, ovvero pasta genovese, in onore del cuoco genovese Giobatta Cabona che la inventò.
Questa pasta si preparava a caldo, ovvero tutti gli ingredienti venivano aggiunti in una terrina che poggiava su una pentola con dell'acqua che bolliva.
Col tempo questo metodo venne abbandonato e la Pâte Génoise divenne semplicemente il moderno pan di spagna.


3 (gennarino)

Il "segreto", se di segreto si può parlare, per una perfetta riuscita di questo dolce è la lunga lavorazione di uova e zucchero. E' in questa fase, infatti, che viene incorporata l'aria necessaria perché il dolce diventi davvero soffice e spugnoso, anche senza l'utilizzo di lievito (comodo per abbreviare i tempi di lavorazione ma che finisce per lasciar sempre, inevitabilmente, un retrogusto abbastanza sgradevole). Uova e zucchero devono essere montati per un tempo piuttosto lungo (MAI meno di venti minuti) e con un buon frullatore finché il composto non sia diventato ben gonfio, di un bel colore giallo paglierino e - come si dice in gergo - "scrive". Questo vuol dire che facendo cadere un po' di impasto " a filo" dalla frusta dello sbattitore, questo non affonda immediatamente ma resta sulla superficie della torta come un disegno o - appunto - una scritta. Se questo non avviene, vuol dire che le uova non sono ancora ben montate e occorre continuare la lavorazione, a meno che non ci si voglia accontentare di un dolce basso e gommoso. Non va poi dimenticato il sale, aggiunta spesso sottovalutata, che favorisce il montarsi delle uova.
Un'altra fase delicata della preparazione e' l'aggiunta della farina. Deve essere fatta scendere da un setaccio - in modo da sciogliere i grumi eventualmente presenti nella farina - con molta delicatezza, sul composto montato di uova e zucchero. Poi si mescola con un cucchiaio di legno - con un movimento rapido ma delicato - dal basso verso l'alto, stando bene attenti a non smontare l'impasto.
Durante la cottura, poi, il forno non va MAI aperto, nel modo più' assoluto, pena lo sgonfiarsi della torta. Prima di sfornare la torta, quando i bordi appaiono ben staccati dai bordi dello stampo, verificarne il grado di cottura con uno stecchino infilato al centro della torta (i lati cuociono prima): deve venirne fuori asciutto, senza la minima traccia di pasta cruda.
E' buona norma, infine, non tirare fuori dal forno immediatamente la torta: molto meglio lasciarla nel forno spento una decina di minuti in modo che possa raffreddarsi gradatamente. Trascorso questo tempo, toglierla dallo stampo e metterla a raffreddare su una gratella.

Ingredienti:

6 uova,

180 gr di zucchero,

75 gr di farina,

75 gr di fecola,

un pizzico di sale.

1) Sgusciare in una ciotola le uova intere. Frullare a lungo (almeno 15 minuti)con uno sbattitore a frusta le uova e lo zucchero (a mano servono almeno 30 minuti), finché diventano una massa gonfia, ben spumosa e di colore giallo chiaro.
2) Sollevare le fruste e lasciare cadere un po' di composto sull'impasto montato: è montato a sufficienza se il filo di pasta "scrive".

3) Aggiungere la farina e la fecola mescolate insieme, versandole a pioggia da un setaccio, e mescolarle delicatamente con un cucchiaio di legno, in modo che si incorpori al composto senza smontarlo.

4) Versare l'impasto al centro dello stampo bene imburrato e infarinato, livellarlo bene dando un paio di colpi sul tavolo con la teglia piena, e infornare a 150° - in forno già caldo - per circa 40 minuti.


Bellissimo questo pan di spagna, la foto è stata presa dal link sopra. Complimenti all'autore!
Beh, basta per oggi, penso di aver imparato delle cose anche oggi ;-)
E per finire in bellezza anche un video che riguarda la farina che viene incorporata a mano, consiglio dato sempre da gennarino (che io di solito rispetto sempre :-)
video

Plaf!

Image Hosted by ImageShack.us


Tennis


tennis, by Georges :-)

Me, Mara & Manuel



by Georges:

domenica 15 febbraio 2009

Tiramisù di biscotti

Una ricetta deliziosa e semplice da eseguire quando avete diversi tipi di biscotti rimasti... Ottimo modo per finirli presto :-))

Ingredienti:

1 pacco di biscotti
500 ml panna da montare
1 barattolo (piccolo) di nutella
un po' di latte
cacao

Iniziamo a lavorare la nutella in modo che sia cremosa e spalmabile (riscaldate a bagnomaria).
Montare la panna in modo che sia ben solida.
Inzuppate i biscotti nel latte e fate il primo strato, coprite con uno strato di panna e un altro di nutella; fate in questo modo tre strati e l'ultimo lo coprite solo di panna e cacao. Tenete la pirofila nel freezer per due tre ore, poi mettete nel frigo.
Buon appetito!




sabato 14 febbraio 2009

Happy Valentine!

Girando per i blog, ho trovato una frase che mi è piaciuta molto e la trovo proprio adatta per San Valentino :-)
"
La cosa più importante nella vita è amare qualcuno.
La seconda cosa più importante nella vita è avere qualcuno che ti ami.
La terza cosa più importante è che le prime prime 2 accadono in contemporanea."
Howard Schneider




E' stato un bel S. Valentino, girando mezza Napoli a piedi :-)) Bellissima giornata, sole, mare, lungomare, mangiare fuori, stare all'aria aperta, anche shopping :-))

Ne farei 5 a settimana così :-)
Buona serata a tutti!

Pentru Mara - Joyeux anniversaire Mara!

Desi cu intarziere, voi posta cateva din mesajele primite de Mara de ziua ei, i-au placut foarte mult si le vrea amintire :-).





Joyeux anniversaire Mara



Je te souhaite beaucoup de bonheur

en ce jour de fête et durant toute l'année.

Que la vie t'apporte tout ce que tu désires.
Gigi




Joyeux anniversaire MARA!
Georges

Pauline

je t'offre ce

Cocktail d'anniversaire



Prends une bonne portion de bonheur

Une dose de réussite

Un doigt de fortune

Une pincée de fantaisie

Mélangez avec beaucoup

De joies et de bonne santé

Et

Servez à température d'amitié.....


Bon Anniversaire


Lionne


Que cette journée te soit douce et agréable


JE TE SOUHAITE UN

QUE CETTE JOURNEE TE SOIT REMPLIE DE JOIES ET DE DOUCEUR,
MAIS AUSSI BEAUCOUP DE
MARA,
JE TE FAIS DES GROS GROS


Isabelle

Merci beaocoup a tous!

giovedì 12 febbraio 2009

Premi ...

Din partea mai multor bloguri, (imi cer scuze daca nu le tin minte pe toate,dar am ramas in urma), au ajuns alte premii :
Bucataresele vesele,
Mona
Dana





Le ofer cu placere tuturor blogurilor din listuta mea :-)
Premi che offro con molto piacere a tutti miei amici blogger :-)

Biscotti di frolla

Sono semplicemente deliziosi! Copio qui la ricetta che mi ispirò questi biscotti per il compleanno di Mara, anche se le quantità io le ho cambiate, ho messo circa 800 gr di farina e 4 uova, 250 gr zucchero, aromi limone, mille fiori.
Che profumo in cucina quando stavano al forno!!!
"

prendendo spunto da una ricetta presa da un ANTICHISSIMO libricino non illustrato che era da secoli a casa di mia madre.

ingredienti e procedimento:

In una ciotola montate 300gr.di burro morbido con 150gr.di zucchero, dopodiché incorporate 2 uova amalgamandole bene, poi unite al composto 400gr. di farina (un x volta), 1/2 cucch.ino di lievito, 1 pizzico di sale e un po' di aroma al limone.

Quando avrete amalgamato bene tutti gli ingredienti mettete l'impasto in una sac a poche con beccuccio a stella (io ho usato un beccuccio a stella aperta n° 4b) e date le forme dei biscotti direttamente sulla placca rivestita con carta da forno. Mettete in forno preriscaldato a 200° x qualche min."

Mi scuso con chi ha postato la ricetta , ma non ricordo il sito.

Ed ecco i miei biscotti che si sono mantenuti benissimo anche dopo più giorni!





lunedì 9 febbraio 2009

Happy Birthday, Mara !Tort pian Torta pianoforte

Oggi è il compleanno di Mara e per adesso posso anticiparvi la torta :-).
Azi e ziua Marei si deocamdata va pot anticipa... tortul :-)

Due pan di spagna messi uno sopra l'altro e tagliati nella forma che si vede nella foto.
La ricetta è simile alla torta "Amandina", con piccole modifiche, quantità, la crema l'ho fatta come voleva Mara, panna e nutella, nella glassa di cioccolato ho aggiunto un cucchiaio di glucosio e rum.
Per i tasti ho usato i wafers bianchi e neri, colorando quelli bianchi di glassa reale.
Il pentagramma e le note musicali sono di cioccolato bianco.

Am facut doua blaturi pe care le-am suprapus si taiat cum se vede in poza. Reteta e asemanatoare Amandinei, cu mici modificari, cantitati diferite, crema am facut-o cum a dorit Mara (nutella si frisca), in glazura de ciocolata am adaugat o lingura de glucoza si rom.
Clapele le-am facut din napolitane negre si albe, cele albe le-am acoperit intr-o glazura alba (albus batut spuma, zahar si lamaie).
Notele muzicale sunt facute din ciocolata alba.

ps. Il più bel complimento: "ma l'hai fatto tu?:-)) Questi son' soddisfazioni ! :-))))))
ps. cel mai placut compliment: "da' l-ai facut tu? :-))" Asta da, satisfactie :-)))))

Alcune foto:
Cateva poze:


K R I S

Italiano-English- Romana

Per la traduzione di un post, lasciate un vostro commento.
For translation, leave a comment, please.
Pentru traducerea unui post, lasati un mesaj la "commenti".

Machine Translations

Bubbles

Etichette